Legami indissolubili tra le vigne

Iole Andreotti è l’incontro delle passioni di due moderni cultori del buon cibo e del buon bere ma soprattutto due spiriti devoti alla convivialità, l’elemento che contraddistingue i loro vini.

Iole e Paolo sono selezionatori consapevoli che percorrono le creste montuose dell’Irpinia per scoprire uve dal carattere autentico, agricoltori ispirati e vignaioli sapienti con cui condividere la propria visione e l’amore per il territorio. È un percorso che non si limita alla ricerca di materie prime e pratiche genuine ma indaga aspetti più intimi del ”fare vino” come il rapporto tra l’uomo e la terra e le personalità che la abitano.

Aneddoti e racconti, le esperienze e le affinità alimentano un progetto che mira a inviare messaggi semplici alla mente e stimoli forti allo stomaco.

Le etichette ospitano tre artwork dedicati a Fiano, Aglianico e Taurasi ed esprimono il tema della complicità con i simboli che meglio rappresentano la capacità di muoversi insieme e di riversare questa potente sinergia nel proprio lavoro.

Luna e sole, il lupo e la stella riconducono a un territorio ricco di leggende che affascinano anche gli animi più scettici. Tuttavia, le fonti di questo progetto non sono necessariamente da ricercare troppo indietro nel tempo o nelle profondità della cultura popolare perché gli stimoli arrivano anche da pensatori contemporanei, parte integrante dell’eredità intellettuale irpina.

In ogni sorso dei vini Iole Andreotti ritroviamo la sfera empatica del territorio.